Le scuole e gli asili sono al centro della vita dei quartieri. Nel 2012, tantissime, quasi tutte le strutture comunali avevano gravi problemi di agibilità. Non solo un problema burocratico, ma soprattutto un rischio per la sicurezza di bambini e personale. Oggi la maggioranza delle nostre scuole è stata messa in sicurezza grazie ad oltre mille interventi di manutenzione e progetti, dai più piccoli ai più grandi, svolti dal personale e dalle aziende comunali o tramite contratti esterni.

Dopo decenni, si sono aperte nuove aule o sono stati recuperati spazi scolastici abbandonati a Brancaccio, Sperone, in via Rallo, a Bonagia, a Borgo Nuovo, a Calatafimi, Boccadifalco, Villagrazia.
Palestre e spazi aperti delle scuole sono diventate e diverranno nuovi luoghi di aggregazione e socialità nei quartieri. Da Piazza Magione ai Cappuccini, dalla Zisa a Cruillas, da Villagrazia a Partanna.

Tutti i quartieri della città sono stati interessati da un piano che ha visto complessivamente investimenti per oltre 2 milioni di euro in piccole manutenzioni e circa 30 milioni di euro per ristrutturazioni e apertura di ben 106 nuove aule.

Proseguendo nell’opera di messa in sicurezza e ampliamento dei servizi per l’infanzia realizzeremo un piano di dimensionamento dell’intera rete scolastica cittadina, in un’ottica di rigenerazione urbana, della distribuzione dei servizi educativi e dell’ammodernamento degli edifici.