La Favorita non è solo un’area verde, ma anche un luogo che restituisce la possibilità di stare insieme, godendo di attività sportive, culturali e sociali. La Favorita non è solo un parco, ma anche è simbolo di come si possano costruire splendidi progetti quando il Comune è vicino alle associazioni, ai cittadini e alle altre istituzioni. Nel 2012, il Parco era abbandonato e le sue strutture sportive anche sequestrate.

Oggi è un luogo di festa, sport e socialità per tutti e di tutti. Perché il suo uso civico sia sempre più stabile e costante, sarà creato un Ufficio di coordinamento guidato da un Sovrintendente, affiancato dai cittadini e associazioni, per seguire la programmazione delle attività di fruizione e le collaborazioni necessarie.